Notizie

immagine Emergenza emicrania

Emergenza emicrania

Non solo mal di testa lancinante, ma anche spossatezza, nausea, vomito.
Questa è l'emicrania che, secondo le ultime stime, ha colpito con un attacco forte, almeno una volta nella vita, circa 15 milioni di italiani. Un dato desta ulteriore allarme: le donne italiane soffrono di emicrania più degli uomini, perdono più giorni di lavoro, ma a causa di un reddito mediamente inferiore, spendono meno per diagnosi e cura. Fortunatamente per combattere l'emicrania è in arrivo una nuova classe di farmaci che il professor Paolo Martelletti (direttore del Centro Regionale per le Cefalee dell'Università La Sapienza presso l'Ospedale Sant'Andrea di Roma) definisce "rivoluzionaria", ovvero "gli anticorpi monoclonali per il Cgrp (peptide correlato al gene della calcitonina) che sono delle sostanze iniettate sottocute una volta al mese che prevengono assolutamente in modo stabile l'insorgenza delle crisi".

immagine MAGNESIO E POTASSIO: a cosa servono, in quali alimenti si trovano, cosa comporta una loro carenza

MAGNESIO E POTASSIO: a cosa servono, in quali alimenti si trovano, cosa comporta una loro carenza

Magnesio e Potassio sono due minerali essenziali per il funzionamento del corpo umano.
Il magnesio (Mg) si trova per il 70% nelle ossa, il resto nei liquidi intracellulari e plasma ed è indispensabile per la costituzione dello scheletro, l’attività nervosa e muscolare, il metabolismo dei grassi e la sintesi proteica. Alimenti che lo forniscono: cereali (crusca), legumi, mandorle, anacardi, noci, bieta. Mentre il magnesio non ostacola l’assorbimento del calcio, il calcio inibisce quello del Magnesio. Inoltre, i diuretici, alcuni antibiotici e il diabete mellito aumentano notevolmente l’escrezione di magnesio attraverso i reni. Una sua carenza provoca irritabilità, anoressia, vomito, crampi muscolari.
Il potassio (K) è presente in forma di ione principalmente all’interno delle cellule e, in quantità inferiore, nei liquidi extracellulari ed è indispensabile per il funzionamento dei muscoli scheletrici e del miocardio, la regolazione dell’eccitabilità neuromuscolare, l’equilibrio acido-base (ovvero, l’insieme dei processi fisiologici atti a mantenere nel corpo un livello di acidità compatibile con lo svolgimento delle principali funzioni metaboliche) la regolazione della ritenzione idrica e della pressione osmotica. Il potassio è presente in tutti i cibi, soprattutto cereali, legumi secchi, frutta secca, banane e pesce (sgombro). Una curiosità: è particolarmente abbondante nelle foglie di tè essiccate. Una sua carenza provoca debolezza muscolare, aritmie cardiache, sonnolenza, crampi. (…) (Da Optima Salute – edizione di maggio 2015)
Leggi l’intero articolo on line